Pannello 5




Omaggio a Tell Rochat (1898-1939)

 

Figlio di contadini, nasce a Les Places, casa isolata sopra Le Pont. Destinato alla ripresa della fattoria, ma già da fanciullo era attratto dalla pittura, realizzò la sua prima opera a 14 anni. Intitolata ( La Vita Familiare). Sullo sfondo, la facciata della casa natale che Tell rappresenta varie volte durante la sua carriera di pittore.

 

Autoritratto dell'artista
Autoritratto dell'artista

 

Dopo i vent'anni,Tell partirà spesso dalla casa paterna per arricchirsi nella sua arte. Frequenta differenti accademie, a Lausanna, Parigi. Viaggia molto, ma ritorna di tanto in tanto dai suoi per dare un'aiuto durante le raccolte. Ma ne è convinto , lui sarà Pittore.

 

Henri Samuel Rochat, padre del pittore e sua madre Julie Mélanie Aubert, originaria del Comune di Le Chenit, venne a Le Pont come operaia incastonatrice da un denominato Tantolet. La coppia a dato luce a 11 figli
Henri Samuel Rochat, padre del pittore e sua madre Julie Mélanie Aubert, originaria del Comune di Le Chenit, venne a Le Pont come operaia incastonatrice da un denominato Tantolet. La coppia a dato luce a 11 figli

 

Tell, rimarrà celibe, si dedica interamente alla sua passione. Soffre di diabete e la malattia lo diminuisce, il clima della Vallée de Joux gli è insopportabile, si trasferisce in una casetta a Villars-sous-Yens. 

 

La casa natale di Tell Rochat, Les Places. Suo padre, sua madre, un fratello e una sorella. Quì c'è vita ma anche amore
La casa natale di Tell Rochat, Les Places. Suo padre, sua madre, un fratello e una sorella. Quì c'è vita ma anche amore

 

I suoi quadri che fino quì rappresentavano certi siti scoperti durante i numerosi viaggi e i paesaggi della Valléede Joux che non dimenticherà mai e che tratta su tutti i lati, scopre un' attrazzione particolare per la su terra d'adozione. Di conseguenza produrrà precchie tele del Pied Jura, le linee del paesaggio convengono al suo stile. E eccellente nel rappresentare campi di frumento maturo,  alla mietitura, le famose (moyettes), ossia, fasci di frumento ammucchiati in mezzo al campo in attesa di essere raccolti. Qui si rivela il suo talento, veri capo d'opera un pò' alla maniera di Van Gogh.

 

Un lago, una montagna, tutto intravisto da Tell Rochat
Un lago, una montagna, tutto intravisto da Tell Rochat

 

Tell Rochat, organizzava regolarmente delle mostre, parecchie nel locale pubblico di Le Pont, dove aveva molto successo. Tuttavia le critiche  non erano sempre a suo vantaggio, evidentemente, su più di 700 quadri, tutto non può essere allo stesso livello, ma frà questi vi si trovano veri gioielli.

 

Una marina nello stile di Renoir. Tell amava il nord della Francia
Una marina nello stile di Renoir. Tell amava il nord della Francia

 

Tell eccelleva nei ritratti. Quì si è rivelato un gran Maestro. I suoi autoritratti sono magnifici e quelli dei suoi familiari riflettono la tenerezza. Attrverso i ritratti, si intarvede l'influenza di Cezanne.

 

Parigi ? Tell ha saputo afferrare un momento previlegiato con la presenza misteriosa dei trè personaggi massicci del primopiano
Parigi ? Tell ha saputo afferrare un momento previlegiato con la presenza misteriosa dei trè personaggi massicci del primopiano
Negli ultimi periodi della sua vita Tell Rochat abita ai Pied-du-Jura, dipinge soggetti del posto, come queste moyettes. Ammirabili, sembrano vive, inclinando la testa come in raccoglimento
Negli ultimi periodi della sua vita Tell Rochat abita ai Pied-du-Jura, dipinge soggetti del posto, come queste moyettes. Ammirabili, sembrano vive, inclinando la testa come in raccoglimento
Una natura morta dove Tell Rochat ha forse raggiunto la sommità del suo talento
Una natura morta dove Tell Rochat ha forse raggiunto la sommità del suo talento